Università di Bologna - DDS Guerra e Resistenza: azioni partigiane e stragi nazifasciste in Emilia Romagna

Dipartimento di Discipline Storiche dell'Università di Bologna Alma Mater Studiorum - Storia Contemporanea

 
Morire per amore, 1967
Sebastian Matta, Morire per amore, 1967 (dettaglio)

Per un Atlante delle stragi nazifasciste in Emilia Romagna

Qui si ritrova un elenco tendenzialmente completo delle stragi commesse dai nazisti e dai fascisti dall'8 settembre 1943 a fine aprile 1945. Alcune di esse - per la loro rilevanza su un piano nazionale - sono molto note (è il caso della strage di Ferrara del 15 novembre e di quella di Marzabotto - Monte Sole dell'autunno 1944). Altre sono ricordate nelle singole località sede dell'evento. Ma di molte - senza dubbio la maggioranza assoluta - si era perduta ogni traccia. La nostra ricerca ha inteso colmare questa lacuna proponendosi di giungere a un atlante il più possibile esaustivo delle stragi e, di fatto, dei diversi episodi criminosi: dai massacri di civili alle esecuzioni per rappresaglia, alle uccisioni sommarie di partigiani e gente comune (arrivando persino a rilevare anche i singoli omicidi individuali). Ciò infatti consente di disegnare una mappa inedita della violenza, delle sue forme, della sua escalation nei venti mesi considerati. Al fine di avere un quadro più organico della guerra allora combattuta si è ritenuto congruo affiancare un elenco delle azioni di guerriglia condotte dal movimento partigiano.
Ci troviamo così, per la prima volta, davanti a due elenchi "completi": delle attività partigiane, da un lato, e delle azioni violente dei fascisti e dei nazisti, dall'altro.
Il lavoro è stato realizzato da una équipe di studiosi e ricercatori che si sono avvalsi della documentazione disponibile negli archivi italiani, tedeschi e alleati. Siamo consapevoli del fatto che, nonostante la lunga ed accurata ricerca, non tutto è stato possibile accertare: probabilmente altre azioni criminose di nazisti e fascisti sono sfuggite alle nostre indagini e così molte azioni partigiane, di alcune delle quali non si è potuto ad esempio individuare l'esatta localizzazione. È comunque nostra intenzione correggere ed aggiornare periodicamente gli elenchi documentati che qui presentiamo. Siamo perciò grati a tutti coloro che (utilizzando l'indirizzo di e-mail) vorranno segnalarci imprecisioni, dimenticanze, errori, nonché nuovi documenti che possano contribuire a rendere progressivamente completo l'elenco delle azioni partigiane condotte nell'Emilia Romagna e delle azioni di guerra alle popolazioni civili commesse dai nazifascisti fra l'8 settembre 1943 e l'aprile 1945.

 
Motore di ricerca
per consultare i dati raccolti sulle azioni partigiane e le stragi nazifasciste avvenute in Emilia Romagna dall'8 settembre 1943 al 30 aprile 1945.

Gruppo di ricerca
per informazioni sul coordinamento scientifico e il gruppo di ricercatori che hanno collaborato al progetto.

Approfondimenti
per un quadro di insieme sulle azioni partigiane e la stragi nazifasciste verificatesi in ogni singola provincia.
La sezione sarà attivata nelle settimane successive al convegno:
Per un Atlante delle Stragi nazifasciste in Emilia Romagna
8 aprile 2002
- ore 9,30
Sala del Priore
Piazza San Giovanni in Monte, 2 Bologna
- ore 15
Istitusto Gramsci
Via Barberia, 4 Bologna.
Sito progettato e realizzato da Enrica Cavina
Ultimo aggiornamento: 8 aprile 2002